Partenze

Scegli un'opzione per iniziare il tuo viaggio

Bergamo Orio al Serio - Aeroporto Internazionale Il Caravaggio

Bergamo Orio al Serio - Aeroporto Internazionale Il Caravaggio

28 Maggio

... Vedi sulla mappa

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE AL PELLEGRINAGGIO:

€ 1.250,00 in camera a due letti o matrimoniale

Caparra confirmatoria di € 250,00 all’iscrizione e saldo di € 1000,00 entro il 18/04/2024


SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA

€ 230,00 (da versare con la caparra)

Il versamento della quota di iscrizione deve essere effettuato attraverso bonifico bancario (bonifico SEPA) intestato a:
Istoria Viaggi con causale “Viaggio Albania”
IBAN: SM 24M 03287 09805 000050303544
Banca di riferimento BSI Agenzia di Gualdicciolo RSM

Programma

Ti proponiamo queste attività

giorno

1

Italia – Tirana – Lac – Scutari
Arrivo a Tirana, incontro con la guida ed in pullman privato ci dirigiamo verso il nord dell’Albania. Visita al 
famoso Santuario dedicato a S. Antonio a Lac. Sosta a Lezha per visitare la zona di Zadrima dove la
comunità cattolica locale ha sviluppato una importante attività di agriturismo. Cena. Dopo cena
trasferimento alla vicina Scutari. Pernottamento. 
giorno

2

Scutari
Pensione completa. Visite di Scutari. La Cattedrale Cattolica, il Museo Diocesiano, la chiesa delle Sorelle 
Stigmatine, il cimitero Cattolico di Rrmaj (incontro Suore Madre Teresa di Calcutta). Pranzo sul lago di
Scutari in uno dei villaggi vicino al confine con il Montenegro. Nel pomeriggio visita del Monastero del Buon Consiglio caro a Madre Teresa. Papa Giovanni Paolo II, nel benedire la prima pietra del nuovo Santuario, il 25 Aprile 1993, fece dono ai fedeli albanesi dell’immagine, copia perfetta della "Madonna del Buon Consiglio" di Genazzano, da collocarsi nell’erigendo Santuario, proclamandola Protettrice dell’Albania e del suo popolo. L’originale dell’antica icona, è stata traportata miracolosamente a Genazzano (Roma)  persalvaguardarla dall’invasione musulmana prima e dalla dittatura comunista poi. Visita del Castello di Rozafa.
Cena e pernottamento in hotel a Scutari. 
giorno

3

Scutari – Prizren – Decan – Gjakove
Pensione completa. Di buon mattino partenza per il Kossovo, a Prizen visiteremo la Cattedrale della  Madonna del Perpetuo Soccorso, costruita su una antica chiesa Paleocristiana e cara alla famiglia di Madre Teresa. Caratteristico anche l’antico Ponte di Pietra. Nel pomeriggio visiteremo la cittadina di Decan ove si trova uno dei più importanti centri di spiritualità ortodossa del Kosovo il Monastero Visoki de 14° secolo, venerato dalla chiesa ortodossa con il nome di Santo Stefano di Dečani, di cui ne accoglie le sacre spoglie. Il Monastero è il più grande edificio religioso serbo di epoca medievale e contiene bellissimi affreschi e icone. Ci spostiamo a Gjakova ove ha avuto i natali Drandofile – Rosa Bojaxhi, madre di Madre Teresa. Cena e pernottamento in hotel. 
giorno

4

Gjakove – Skopje – Ocrida
Pensione completa. Ci spostiamo verso la Macedonia. Passiamo la frontiera a Skopje e visitiamo la città con  il suo ponte Ponte di pietra sul fiume Vardar, la casa museo di Madre Teresa, La chiesa di San Pantaleone vicino all’abitato di Gorno Nerezi risalente al 1164, dagli esterni molto semplici in tipico stile bizantino, con interni decorati da diversi affreschi di varie epoche. Visita della cattedrale Ortodossa (se possibile incontro con il vescovo). Spostamento verso il Lago di Ocrida, arrivo in prima serata.  Cena e pernottamento.   
giorno

5

Ocrida – Sveti Naum – Berat
Pensione completa. Dopo colazione partenza per il monastero di Sveti Naum situato sulle rive del lago di  Ocrida, vicino al confine con l'Albania. L' aspetto che differenzia Naum rispetto ad altri monasteri ortodossi è che una parte del cortile offre una vista indimenticabile dell' acqua cristallina dell' antico lago Ohrid. Il fondatore del monastero è San Naum, discepolo di Cirillo e Metodio che continuò l'eredità dei suoi predecessori – contemporaneamente a San Clemente – con la fondazione del monastero nel 905, che poi ricevette il suo nome alla sua morte nel 910. Gli affreschi di San Naum sono tra le più belle realizzazioni della pittura religiosa dei Balcani. Risalgono alla prima metà del XVIII secolo (durante il periodo di guida del monastero da parte dell'abate Stevan, nel 1806). L'iconostasi scolpita in legno è stata realizzata tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo da un artigiano sconosciuto. Ritorniamo in Albania per raggiungere la città de Berat tramite la bellissima valle del fiume Shkumbin il quale diede vita alla romana Via Ignazia. Visite di Berat (Cattedrale Ortodossa e Museo Iconografico Onufri ove sono ospitate oltre 200 icone del XII E XIV sec), Castello di Berat e I due quartieri tradizionali di Mangalem e Goritza. Cena e pernottamento a Berat.  
giorno

6

Berat – Apollonia- Ardenica – Durazzo
Pensione completa. Lasciamo Berat e ci dirigiamo al sito archeologico romano di Apollonia. La fondazione di Apollonia è datata 588 a.C. ad opera dei coloni greci arrivati da Kerkyra (l’odierna Corfù). Furono però i romani a renderla la “magna urbis et gravis”, città grande e importante, raccontata da Cicerone nelle Filippiche. Da Apollonia ci spostiamo al monastero ortodosso di Ardenica, costruito nel XIII secolo per celebrare la vittoria a Berat dei Bizantini sugli Angioini che occupavano la regione, il monastero di Ardenica ha sempre avuto un ruolo importante per la comunità ortodossa albanese, infatti è qui che l'eroe nazionale Skanderbeg ha celebrato le sue nozze. Il Monastero, chiuso e lasciato abbandonato durante il periodo comunista, è in seguito tornato in attività ed è stato quasi interamente restaurato. Nel pomeriggio saremo a Durazzo, visita della cittadina e della Chiesa di Santa Lucia. Trasferimento a Tirana Cena e Pernottamento. 
giorno

7

Tirana - Italia
Colazione in Hotel Partenza visita del centro della città e in base all’operatività dei voli trasferimento  all’aeroporto e rientro in Italia.

Documenti allegati

Dettagli approfonditi di questa offerta


L'unità valutaria in Albania è il “Lek” ma l’Euro è comunemente accettato in tutta la regione balcanica e le carte di Credito dei maggiori circuiti sono accettate.

Il Fuso Orario è uguale a quello dell’Italia

Non serve adattatore per caricare cellulari.

La lingua comunemente parlata è l’Albanese ma l’Italiano è comunemente parlato.
Quali documenti sono necessari
Per recarsi in Israele è necessario il Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro in Italia. Non è previsto alcun rimborso per chi si presentasse alla partenza con un documento scaduto o non valido. Consigliamo di conservare in valigia una fotocopia del documento, che può essere utile in caso di smarrimento o furto dello stesso.
Vaccinazioni e Tamponi Covid
Nei giorni precedenti la partenza verranno indicate eventuali norme per l’ingresso nel Paese riguardanti la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2 (Covid) .
Per aggiornamenti in tempo reale sulla situazione pandemica  si prega di consultare il sito Viaggiare sicuri del Ministero degli Esteri Italiano.

Prenota il tuo viaggio

Compila il form per prenotare il tuo viaggio

Prenota viaggio Intra Europeo
Vi ricordiamo che per la partecipazione a questo viaggio è necessario specificare un documento avente validità fino a 6 mesi dalla conclusione dello stesso
Se non specificato la composizione della stanza sarà decisa dagli organizzatori (non saranno composte camere doppie miste).

Desidero attivare l'assicurazione per l'annullamento per un costo aggiuntivo del 7% del valore del viaggio

Indica qualsiasi condizione ritieni importante segnalarci per la tua partecipazione a questo viaggio

Per eventuali comunicazioni o richieste particolari potete contattarci ai seguenti recapiti: Tel 0549. 909452 - Cell 340.2477899 - Mail istoriaviaggi@istoriaviaggi.comistoriaviaggi@istoriaviaggi.com
L'iscrizione sarà considerata valida al momento del pagamento della caparra.

Il pagamento comporta l'accettazione delle condizioni di servizio consultabili sul nostro sito qui
search